torna all'homepage
       
DOVE SIAMOEMAILNEWSLETTERPRIVACY POLICYMAPPA SITO
LA SOCIETA' LE ATTIVITA' CONTATTACI I LINKS

 

 

La Rivista
finalità
redattori
rivista on-line
come abbonarsi
Scuola di Musica
Progetti Europei
Rassegne Concertistiche
METHODIKA
Proprietà Immobiliari
 
Home > Le Attività > La Rivista > finalità


VeneziaMusica e dintorni è una rivista bimestrale, che sin dalla sua nascita si sviluppa secondo una duplice direzione: da una parte intende porsi come strumento informativo, fornendo un capillare e dettagliato monitoraggio di tutti gli eventi legati al mondo della musica e dello spettacolo più in generale che nascono, vivono e transitano per il territorio lagunare, ma anche della provincia veneziana e dell'intera regione. L'idea iniziale è stata quella di divenire con il tempo uno strumento facile e maneggevole attraverso il quale residenti e persone di passaggio potessero selezionare agevolmente il proprio percorso musicale, teatrale, artistico.

Ma dall'altra parte, in perfetta consonanza con l'editore, Euterpe Venezia Srl, il nostro periodico ha sin dal principio voluto avere una finalità formativa, rivolgendosi anche e soprattutto ai lettori più giovani. E in questo senso grande spazio si è dato all'approfondimento di tematiche specifiche, quali ad esempio la dialettica tra arti visive, danza e musica nel XX secolo, oppure il problema della didattica e dell'inserimento professionale di tantissimi nuovi talenti delle note e delle scene. La vocazione ad andare oltre il mero fatto di cronaca per cercare linee-guida, punti di contatto, nuove tendenze si è poi andata sempre accrescendo, numero dopo numero, anche grazie a una fittissima rete di contributi eccellenti, che hanno volentieri accettato di scrivere per noi. Questo ha permesso di uscire dalla compilazione di tipo diacronico, e ha dato luogo ad una sempre maggiore definizione delle "sezioni" in cui il giornale si divide. Partendo infatti dalla volontà di abbracciare tutti i generi e tutti gli stili musicali - dall'opera alla sinfonica, dal violino barocco al pianoforte jazz, dagli ultimi esiti della sperimentazione contemporanea alla migliore produzione cantautoriale e "leggera", dalla danza moderna al teatro di prosa - siamo riusciti a coinvolgere - per citarne davvero solo alcuni - personaggi del calibro di Quirino Principe, Mario Messinis, Pier Luigi Pizzi, Elisa Vaccarino e John Vignola - che insieme a moltissimi altri critici e studiosi, e ciascuno nella propria sfera di competenze, hanno permesso di sviscerare le tematiche dal di dentro e sempre più in profondità.

Un'altra caratteristica che distingue la rivista è il diffuso ricorso alle interviste, che permettono di ascoltare dalla viva voce dei protagonisti le dinamiche artistiche, i punti di partenza, la genesi delle opere. E abbiamo avuto la fortuna di poter incontrare celebrità come Franca Valeri e Isa Danieli, maestri del calibro di Roman Vlad, Giorgio Battistelli e Paolo Fresu, ma anche compositori contemporanei come Bruno Coli e Luca Mosca, spaziando attraverso tutte le sfacettature che la musica, tutta la musica offre nella sua infinità varietà.

Privilegiato come è ovvio, data la città in cui il giornale opera, è il rapporto con il Teatro La Fenice, la cui riapertura lirica in grande stile con la stupenda versione della Traviata ha tenuto a battesimo anche la nostra neonata creatura, che a quell'eccezionale evento ha dedicato gran parte del primo numero.

VeneziaMusica e dintorni intende continuare in questa direzione, cercando di essere sempre più vicina al lettore, che viva qui o che sia di passaggio per le nostre zone. A questo proposito il Focus On, cioè la parte più articolata di ciascun numero, dove si collocano interventi e riflessioni di respiro più generale, anche uscendo dall'ambito locale, si propone in versione bilingue, alternando l'inglese all'italiano.

 

top